DIETOLOGIA E DIETOTERAPIA

DIETOLOGIA E DIETOTERAPIA
Dott.ssa Caterina Palazzo
Dott. Stefano Piva
Orari
Segreteria: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00 - Sabato dalle 09.00 alle 12.00

In un periodo in cui l’alimentazione è vista dai più unicamente come atto imposto, affidarsi a centri specializzati diventa di fondamentale importanza.

Presso i nostri ambulatori ci occupiamo di:

  • alimentazione dell’adulto;
  • alimentazione del bambino;
  • alimentazione della donna nelle fasi della vita ( gravidanza, menopausa,ecc.);
  • alimentazione degli anziani;
  • alimentazione degli sportivi.

Vengono analizzati e curati con particolare attenzione i seguenti aspetti legati all’alimentazione:

  • cibo e cervello: l’influenza dell’alimentazione sul cervello e sull’umore;
  • l’intestino come secondo cervello: l’influenza del cibo;
  • reflusso gastroesofageo e malattie dello stomaco;
  • sovrappeso/obesità;
  • disturbo del mangiare in eccesso ed in modo incontrollato o mangiare troppo ( “fame nervosa”);
  • rialimentazione nell’anorresia e nella bulimia;
  • problemi legati all’alimentazione nell’anziano;
  • problemi legati alimentazione nella donna nelle varie fasi della vita ( gravidanza, menopausa,ecc.);
  • malattie autoimmuni ( artrite reumatoide, lupus, sclerosi multipla,ecc.);
  • problemi ginecologici ( ovaio policistico);
  • allergie;
  • celiachia.

LA DIETA MEDITERRANEA - DOTT. STEFANO PIVA

La dieta mediterranea è incentrata soprattutto sulla corretta scelta degli alimenti, mentre l'aspetto calorico gioca un ruolo di secondo piano. La sobrietà e la moderazione delle porzioni rappresentano comunque un elemento imprescindibile per la corretta applicazione di questa dieta.

I princìpi più importanti della dieta mediterranea sono contenuti nelle seguenti linee guida:

  • Maggiore consumo di proteine vegetali rispetto a quelle animali
  • Riduzione dei grassi saturi (animali) a favore di quelli vegetali insaturi (olio di oliva)
  • Moderazione della quota calorica globale
  • Aumento dei carboidrati complessi e forte moderazione di quelli semplici
  • Elevata introduzione di fibra alimentare
  • Riduzione dell'apporto di colesterolo
  • Il consumo di carne bianca è prevalente rispetto a quella rossa, ed è comunque limitato a una o due volte la settimana. Maggiore è invece il consumo di pesce e legumi
  • I dolci sono consumati solo in occasioni particolari
  • La dieta mediterranea prevede inoltre una drastica riduzione del consumo di: insaccati, super alcolici, zucchero bianco, burroformaggi grassimaionese, sale bianco, margarinacarne bovina e suina (specie i tagli grassi), strutto e caffè.

FITNESS E SPORT - DOTT.SSA CATERINA PALAZZO

E’ ampiamente riconosciuta l’importanza dell’alimentazione e dell’attività fisica nella prevenzione delle malattie tipiche dei paesi ricchi. Sono due abitudini imprescindibilmente legate fra loro e reciprocamente interattive.

L’alimentazione e’ una componente irrinunciabile per la realizzazione di una prestazione sportiva ottimale, influenzando sia il fisico che la psiche.

Sia che si tratti di una attivita’ a carattere amatoriale e salutistica, sia agonistica, o professionistica.

Nella fase preparatoria non esiste la possibilita’ di improvvisazioni “dell’ultimo minuto”, ma si puo’ realizzare un buon programma da applicare con costanza.

In questo modo le abitudini alimentari possono influenzare in maniera significativa le capacita’ individuali di realizzare una prestazione fisica.

L’alimentazione deve essere considerata parte integrante dell’allenamento, evitando il desiderio di raggiungere risultati in breve tempo e a tutti i costi, magari con diete “innovative” non validate e uso di sostanze pericolose. L’attività fisica risulterà tanto più salutare quanto più l’alimentazione sarà adeguata alle esigenze nutrizionali dell’organismo per evitare la comparsa di ipoglicemia, acidosi metabolica, danni dai radicali liberi, debolezza della massa muscolare, introduzione non adeguata di antiossidanti.

DISTURBI ALIMENTARI - DOTT.SSA CATERINA PALAZZO

I disturbi dell’alimentazione sono definiti come persistenti “disturbi del comportamento alimentare e/o di comportamenti finalizzati al controllo del peso, che danneggiano la salute fisica ed il funzionamento psicosociale, che non sono secondari a nessuna condizione medica o psichiatrica conosciuta.”

I disturbi dell’alimentazione sono stati oggetto negli ultimi due anni di notevole interesse sia da parte dei media che della gente comune, pur rappresentando ancora un grande enigma ed una difficile sfida per medici e ricercatori.

Le loro cause non sono sempre ben note, anche se sembra che l’interazione di fattori biologici, psicologici e sociali possa giocare un ruolo fondamentale nell’aumento del rischio del loro sviluppo.

Negli ultimi anni si sono compiuti grandi passi per lo studio, la comprensione ed il trattamento dei disturbi alimentari.

Le conseguenze dei disturbi dell’alimentazione vanno ad incidere prevalentemente su quattro aree della vita:

  • relazioni interpersonali
  • salute fisica
  • scuola/lavoro
  • funzionamento psicologico

SINDROME DA ALIMENTAZIONE NOTTURNA - DOTT.SSA CATERINA PALAZZO

Questo disturbo si caratterizza per la presenza di mancanza di appetito alla mattina, alimentazione eccessiva alla sera, difficoltà ad addormentarsi e necessità di mangiare prima di addormentarsi, risvegli notturni accompagnati dalla necessità di mangiare.

Tale disturbo può essere associato anche a diminuzione del tono dell’umore e/o a stress.

A differenza di quanto avviene con l’assunzione di cibo nei casi di disturbi del sonno, nella sindrome da alimentazione notturna, il paziente è consapevole di quello che mangia e tende a non mangiare o a mangiare meno nella prima parte della giornata.

pagamenti contanti, POS e carta di credito

prenotazione telefonica o di persona

linee guida SINU (Ass. It. Nutrizione Umana) - AIDAP (Ass. It. disturbi Alimentazione) - INRAN (Ist. Naz. Ricerca Alimenti e Nutrizione) - SIO (Soc. It. Obesità) - ADI (Ass. It. Dietetica e Nutrizione clinica) - ANSISA (Ass. Naz. Specialisti Scienza Alimentazione)

PRENOTA ORA LA TUA VISITA