ECO-COLOR-DOPPLER (TSA)

I tronchi sovraortici sono sede di possibile patologia ateromasica, infiammatoria, dissecante e malformativa. Tuttavia la patologia ateromasica è la più frequente e, per le implicazioni cliniche e terapeutiche, in particolare a livello carotideo.

L’ateromasia carotidea è responsabile di gran parte dei fenomeni ischemici cerebrali e degli attacchi ischemici transitori (TIA) frequentemente causati da emboli a partenza dalla placca ateromasica o da occlusione a livello della placca stessa.
La diagnosi accurata del grado di stenosi è fondamentale per individuare la patogenesi delle ischemie cerebrali e il planning del successivo iter terapeutico.

CHE COS’È L’ECO-COLOR-DOPPLER DEI TRONCHI SOVRAORTICI (TSA)?

L’eco-color-Doppler TSA è un’indagine diagnostica “non invasiva” che permette lo studio ed il monitoraggio della circolazione arteriosa delle strutture del capo.

Questo esame viene richiesto anche come indagine di screening in pazienti con fattori di rischio cardiovascolare (ipercolesterolemia, ipertensione arteriosa, diabete mellito e fumo).

Questa tecnica permette un accurato studio di tali vasi descrivendone la morfologia, lo spessore di parete, il calibro, il decorso e l’eventuale presenza di placche. In tal caso ne valuta entità, caratteristiche e grado di ostruzione per definire se siano emodinamicamente significative.

Grazie a tali qualità unite alla ripetibilità ed il basso costo questa metodica è considerata il gold standard nella patologia ateromasica carotidea.

COME SI SVOLGE?

L’esame avviene a paziente supino con le stesse modalità di una ecografia. Il medico con l’utilizzo di una sonda posta a livello del collo valuta in tempo reale la morfologia dei vasi e se il flusso arterioso subisce delle alterazioni nel suo percorso verso l’encefalo.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA